sito web per marketing

Come adeguare il sito web per fare marketing

 

Hai deciso di avvicinarti al marketing con l’intenzione di trovare nuovi Clienti per la tua Attività?

Benissimo, ma sappi che le scelte che farai in questa fase di “assetto” determineranno in gran parte il risultato che ne ricaverai, quindi devi porre grande attenzione su alcuni delicati temi, come ad esempio la predisposizione del tuo sito web per fare marketing.

 

 

PENSA COME SE FOSSI UNA SCUDERIA DI FORMULA UNO

 

Immagina di essere un Ingegnere e di dover progettare l’auto per la prossima corsa.

Hai davanti una serie di componenti che andranno selezionate, settate e collegate tra loro per ottenere il miglior risultato possibile.

Ma hai un budget definito da poter utilizzare, e quindi non puoi permetterti troppi errori o lavori extra; dovrai essere metodico.

Dovrai lavorare a livelli.

Avrai bisogno di lavorare ad un primo livello sulla struttura, sul telaio.

Poi andrà definita la parte meccanica principale e poi dovrai passare all’elettronica, giusto?

E man mano che procederai, ci saranno componenti che non potrai più tornare a modificare perchè ti costerebbe troppo, sia in termini economici che di tempo, perchè il giorno della gara non è poi così lontano e i Capi vogliono vedere il lavoro finito il prima possibile.

Non potrai certo, per esempio, trovarti al momento della lucidatura della carrozzeria, e decidere di sostituire il telaio, no?

La tua situazione è pressochè identica, perchè se stai pensando di creare un piccolo impianto di marketing, non potrai (o comunque farlo ti costerebbe troppo) trovarti a cambiare idea quando sarai già partito, ad esempio, sul nome da dare al tuo sito web per fare marketing.

 

 

PREPARARE IL TUO SITO WEB PER FARE MARKETING

 

In chiave di marketing, per una Piccola Azienda il sito web rappresenta il “Quartier Generale”.

E’ la casa in cui dovranno vivere i tuoi materiali di comunicazione, quelli che ti serviranno per attrarre, nutrire e stimolare i tuoi nuovi potenziali Clienti ad entrare in contatto con te e diventare tuoi Clienti.

Dovranno risiedere sul tuo sito web le pagine istituzionali, le pagine di vendita (o landing pages), i tuoi articoli, le tue promozioni, le testimonianze dei tuoi Clienti;

dovranno puntare al tuo sito i tuoi post sui Social, i link che metterai negli sms e nelle email, gli annunci e tutti i contenuti che creerai per attrarre nuovi Clienti e generare proposte personalizzate per quelli già acquisiti.

E’ un luogo che deve essere necessariamente perfetto.

E’ lui il telaio della tua auto da corsa.

Capirai quindi che predisporlo ad una strategia di marketing di successo non solo è di cruciale importanza, ma sua sottovalutazione potrebbe minarne facilmente il risultato anche se il resto delle componenti fosse stato progettato ottimamente.

Ci sono alcuni aspetti del tuo sito web che devono essere analizzati con priorità, quindi ti consiglio di metterlo il prima possibile sul “ponte”, sollevarlo ed andarci sotto con una torcia.

Prendendo spunto dalla situazione media dei siti web delle piccole Imprese italiane, potremmo classificare i punti principali così:

 

 

1) VERIFICARE CHE IL TUO SITO SIA VERAMENTE “TUO”

 

Molto di frequente, scopriamo che quando a suo tempo hai chiesto all’Agenzia di crearti il sito web, essi te lo hanno creato in un “linguaggio informatico” che non solo non si presta minimamente a quel lavoro di implementazione continua che sarà necessario per fare marketing in modo efficace (d’altra parte quando glielo hai commissionato, avevi chiesto semplicemente un “sito vetrina”),

ma spesso e volentieri non ti sarà nemmeno possibile prendertelo in gestione o passarlo in gestione al tuo Consulente Marketing, perchè creato con codici non standard (per non parlare di quei casi in cui il sito, legalmente, è di loro proprietà in virtù dei diritti intellettuali).

Davanti a questa situazione potresti anche pensare di lasciare nelle loro mani la gestione del sito, certo, ma qui ci troveremmo di fronte ad un altro problema, questa volta insormontabile, perchè vista la quantità di lavoro che vi andrà sviluppato sopra, delegarlo ogni volta a loro ti costerebbe cifre inaffrontabili.

Se ti trovi in questa situazione hai solo una scelta: aprire un nuovo sito web per fare marketing (e lasciare il tuo sito istituzionale così com’è).

Non preoccuparti, molte volte questa si rivela la miglior scelta a priori.

 

 

2) VELOCITA’ DEL SITO

 

In una buona strategia di marketing non si trascura nessun dettaglio, tanto meno la reattività del caricamento dei contenuti del sito web.

Google penalizza sempre di più i siti lenti nel caricamento, e questo influirà su tutti gli aspetti del tuo marketing.

Che tu lo voglia o no dovrai appoggiarti a Google per diversi servizi, di monitoraggio, di analisi, di sponsorizzazione e di intercettazione dei Clienti interessati, quindi ti consiglio da subito di stabilire un buon rapporto di collaborazione con “Big G” e di evitare di indispettirlo, altrimenti il tuo marketing costerà molto di più.

Se devi creare un sito web per fare marketing, prediligi servizi di hosting performanti, piattaforme reattive ed utilizza il minor numero di servizi accessori che finirebbero per appesantirlo e comprometterne le performance di caricamento.

La grafica elaborata piace a tutti, ma per trovare nuovi Clienti interessati ai tuoi prodotti non ti servirà minimamente.

Tieni a mente questo: se una pagina impiega più di quattro secondi a caricarsi, la metà delle persone la chiuderanno ancor prima di averla visualizzata.

 

 

3) STRUTTURA IL SITO USANDO IL CERVELLO DEL TUO POTENZIALE CLIENTE

 

Potrà sembrare strano da comprendere o forse addirittura offensivo per gli Utenti che lo visiteranno ma, le persone non hanno pazienza.

Ma non solo non hanno pazienza, perchè le persone non sono nemmeno più abituate quando navigano in internet a dover “cercare” davvero qualcosa.

La tecnologia moderna permette ormai dalla pagina principale di Google, di trovare esattamente il contenuto che si stava cercando, prima ancora di completare la digitazione della parola chiave; te ne sarai accorto, vero?

Dunque, stai pur certo che se la struttura del tuo sito non sarà estremamente asciutta e perfettamente intuitiva, nessuno per te farà l’eccezione di mettersi a ragionare sul pulsante da premere per visualizzare ciò che cercano.

Per l’Utente esistono 2 opzioni principali: Ok ho trovato ciò che cerco / Non lo vedo, chiudo la pagina.

Cerca di non essere mai nella seconda opzione, altrimenti i risultati cambieranno abissalmente.

Inoltre, pensare utilizzando il cervello del tuo potenziale Cliente significa anche utilizzare una terminologia che sia chiara, E NON CORRETTA.

Pensa a noi, qui, ora, stiamo parlando del tuo sito web per fare marketing (che non è certo una materia esente da tecnicismi), eppure lo stiamo facendo con una terminologia che seppur non è corretta, almeno è chiara al pubblico al quale si rivolge.

Lo so che molti Imprenditori all’idea di banalizzare la propria materia di competenza, di dissacrare il loro linguaggio tecnico storgono il naso ma, siccome fare marketing non significa dimostrare la propria istruzione accademica, ma far capire a potenziali Clienti che tu sei la scelta giusta per loro,

è molto meglio se inizi da subito a famigliarizzare con questa filosofia perchè con buone probabilità se io mi rivolgo a te significa che non ne capisco del tuo settore quindi, se solo per comprenderti dovrò diventare esperto, allora è molto probabile che non avrò nemmeno più bisogno del tuo servizio, ERGO ==> MI RIVOLGO A QUALCUN’ALTRO

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.