Come scegliere una Web Agency

 

 

— TRASCRIZIONE DEL VIDEO —

Se ti stai chiedendo come scegliere una web agency o un freelance, questo video fa al caso tuo.

Potresti trovarti infatti ad avere preso la decisione di avviare delle azioni di web marketing per la tua impresa con lo scopo di dare slancio ai tuoi risultati. E in questo caso verrà il fatidico momento in cui dovrai scoprire come scegliere una web agency o il freelance più adatto ad aiutarti in questo intento.

Si rivelerà una scelta piuttosto complessa. Perché specialmente se le competenze che hai in materia di web marketing sono attualmente scarse o nulle, ti risulterà piuttosto difficile scindere correttamente. Dovrai destreggiarti, tra i possibili partner, tra chi è in grado di vendersi bene nei tuoi confronti da chi invece sarà in grado di aiutare te a vendere i tuoi prodotti o servizi sul mercato.

Innanzitutto partiamo dal definire le 2 macro categorie di fornitori con i quali potrai avere a che fare.

 

LE WEB AGENCY

La prima categoria è appunto quella delle web agencies. Ossia vere e proprie aziende organizzate al cui interno ci sono vari tipi di figure. Commerciali, programmatori, grafici, analisti, project manager, assistenti post vendita. E tutti quei profili profesisonali che dovrebbero avere le specifiche competenze per operare sulle varie piattaforme che potrebbero essere coinvolte nel tuo progetto.

Facciamo un esempio ipersemplificato per capirci. Ipotizziamo che tramite il loro commerciale sottoscriverai un contratto di collaborazione per i prossimi due anni. Il primo step sarebbe certamente quello di definire la strategia esatta che andrete a sviluppare. Quindi eleggere i canali di comunicazione e gli strumenti che utilizzerete per perseguire gli obiettivi, no?.

 

COME LAVORA UNA WEB AGENCY

Ok, ora supponiamo che deciderete, sempre per fare un banale esempio, di lavorare sul tuo sito web ampliandolo con un blog. Questo per essere più raggiungibili dalle persone che cercano in internet soluzioni come quelle che la tua azienda propone. In aggiunta a questo, supponiamo vogliate arrivare a creare un pubblico di persone in target per la tua azienda. Lavorando su una pagina Facebook.

In questo caso la web agency dovrebbe innanzitutto delegare il progetto ad un loro project manager. Il quale vedendo le specifiche della strategia che gli hai commissionato, andrà nei vari reparti a scegliere rispettivamente i vari esperti. Un esperto di programmazione per il sito, uno di creazione contenuti per il blog, uno di SEO (ovvero le tecniche per migliorare il posizionamento del sito sui motori di ricerca) uno per la gestione della pagina facebook, uno per la gestione delle campagne sponsorizzate, eccetera.

A questo punto andrà da loro e dirà: tu, tu, tu, tu e tu, in riunione. Qui esporrà il progetto e delegherà i vari compiti ai singoli specialisti, che faranno rapporto a lui e si coordineranno per svolgere le attività.

Questo è il processo che ci si dovrebbe aspettare da una web agency seria. E dico seria perché potrei invece dirti come lavora una parte delle web agencies italiane, ma in questo momento soprassediamo.

 

I CONSULENTI DI WEB MARKETING FREELANCE

Il secondo tipo di possibile fornitore che potresti trovarti a valutare per gestire il tuo marketing è invece il freelance. Ovvero un singolo libero professionista che, o svolge personalmente tutte le attività (chiaramente un freelance di questo tipo non può gestire molti clienti contemporaneamente) oppure potrebbe ad esempio occuparsi solo della gestione strategica e delle analisi di monitoraggio nonché delle relative ottimizzazioni. Ma delegando invece tutta la parte di operatività materiale ad ulteriori freelance, questa volta di tipo tecnico e con singole specializzazioni secondo le necessità che il tuo progetto implica.

In questo caso il freelance si comporta come il project manager della web agency ed ha il controllo completo delle attività per le quali fa poi rapporto a te.

 

COME SCEGLIERE TRA WEB AGENCY E FREELANCE?

Ora veniamo al problema più grande. Come scegliere una web agency o un freelance giusti per te? Questo è un gran bel problema, e te lo dico senza troppi giri di parole. E’ un problema, che è tanto più grande quanto più le tue competenze in materia di marketing sono scarse.

Quello che intendo dire è che se conosci le basi della materia, non ti sarà troppo difficile filtrare, almeno ad un primo livello, tutte quelle figure che certamente non fanno al caso tuo. Ma se sul piano delle competenze parti da zero o quasi, il rischio di sottoscrivere una collaborazione che si rivelerà un flop nel medio periodo, è molto molto alta.

Si crede infatti che affidarsi ad un partner rinomato sia già di per sé una forma di tutela nei propri confronti, perché l’associazione logica è spesso “beh se sono così famosi…”. Che non è sbagliato eh, intendiamoci, ma molto raramente questa associazione si rivela vincente. Specialmente se la tua impresa è piccola e il tuo budget a disposizione per partire è ridotto.

 

REFERENZE / PORTFOLIO

Oppure c’è chi chiede di esibire il portfolio clienti per vedere i lavori che il candidato partner ha già realizzato. Anche questo ha certamente un peso, ma presenta anche un enorme problema.

Perché, una volta che conosci il nome dell’azienda per la quale il partner ha lavorato e vai a vedere il sito sul quale sono state svolte le azioni di marketing, quale consapevolezza ti aspetti di aver raggiunto rispetto a prima?

Intendo dire, anche vedendo il sito web di questa azienda sei in grado tu di valutare l’efficacia delle azioni di merketing che vi sono state fatte dietro? No.perche dal sito non si vedono. Al massimo lo guarderai e potrai dire, il sito mi sembra bello o il sito mi sembra brutto. Ma non saranno le animazioni del sito o la bellezza delle foto a determinare l’efficacia del marketing di quella azienda, sei d’accordo?

Questo tipo di valutazione può andare molto bene se stai scegliendo un fornitore per realizzare un sito, ma certamente non va bene se devi avviare una strategia di marketing.

E sebbene ora potrai dirmi che insieme al sito basterà che ti vengano esibiti anche i risultati che il cliente ha ottenuto, siamo di nuovo di fronte a un problema. Perché tale azienda deve aver autorizzato per iscritto il professionista di marketing ad esibire i propri dati aziendali. Cosa che non solo come puoi immaginare molte aziende non concedono, ma molti fornitori nemmeno provano a chiederle.

 

LE RECENSIONI

Rimangono da considerare le recensioni che il tuo candidato partner è in grado di esibire. Perché malgrado oggi non più tutti si fidino della veridicità delle recensioni che si trovano online, resta corretto dire che una cosa sono le recensioni anonime (ossia quelle che o ci credo o non ci credo ma non posso fare altro) e una cosa sono quelle verificabili.

Vale a dire che se mi mostri la testimonianza di Franco B, titolare di “azienda settore automotive” o mi mostri una testimonianza con nome e cognome completo, link al sito, foto della persona e numero di telefono FISSO dell’azienda, non è uguale. Perchè nel secondo caso io posso chiamarlo quanto meno per farmi confermare a voce che quella recensione è vera. E allora lì un po’ di valore lo ricaviamo, non sei d’accordo.

 

CONCLUSIONI

Un consiglio universale per scegliere il tuo fornitore ovviamente non esiste. Perché principalmente tutto parte da chi sei tu, da ciò di cui hai bisogno, da quale livello di cooperazione puoi mettere sul piatto e certamente da quale budget sei possibilitato ad investire.

Ma se posso spendermi in un consiglio che vale sempre, o quanto meno sempre (se in fatto di digital marketing sei agli inizi), è di non sottoscrivere contratti più lunghi di qualche mese, almeno in fase iniziale. Perché scoprirai che nel breve periodo inizierai ad acquisire competenze e maturare idee sempre più solide che riterrai inaccettabile non poter mettere in pratica per il bene della tua impresa. Questo magari perché il contratto ormai è stato firmato e per uno o due anni dovrai fartelo andare bene così com’è.

Questa guida ti sarà senz’altro d’aiuto per capire come scegliere una web agency o un freelance adatti a supportare il piano marketing della tua attività.

 

Visita il nostro blog per essere aggiornato sulle ultime guide, oppure iscriviti al nostro Canale Youtube per ricevere i nuovi video.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.