Consulente marketing Freelance: quali accordi prendere

 

 

— TRASCRIZIONE DEL VIDEO —

Ho già trattato in altri video il delicato tema della scelta del partner per la gestione del piano marketing della tua piccola impresa.

E se anche a questo punto avrai più chiaro quale sia il fornitore che più si adatta alle dimensioni, alla complessità e alle esigenze specifiche della tua azienda, in questo video andremo più in profondità.

Analizzeremo infatti gli scenari di evoluzione possibili che potresti incontrare qualora decidessi che è il freelance la scelta più confacente alle tue necessità.

 

COME LAVORA UN CONSULENTE MARKETING FREELANCE

Per praticità, ti ricordo che la figura del consulente marketing freelance è per definizione quella di un libero professionista con partita iva.

Un professionista che, al contrario di una web agency, non è subordinato ad una struttura organizzata. Il suo lavoro prevede che in funzione degli ambiti di specializzazione che ricopre, potrebbe occuparsi in prima persona di tutte le componenti del tuo piano marketing ossia le analisi, la strategia, l’operatività, il monitoraggio eccetera.

Oppure potrebbe servirsi secondo le specifiche del progetto che dovrà gestire, di ulteriori freelance di sua fiducia (questa volta di matrice più tecnica). Che svolgeranno sotto il suo controllo le attività di tipo più strettamente operativo.

Si intendono attività operative quelle che riguardano ad esempio la programmazione di componenti di un sito web. O la gestione di una piattaforma pubblicitaria come quella di Google.

E’ operativa ogni altra prestazione che richiede competenze tecniche di alto livello che però devono essere coordinate e commissionate da una figura che ne sia poi responsabile, e funga da interfaccia unica e diretta verso l’imprenditore.

 

QUALI FORME DI COLLABORAZIONE PUO’ OFFRIRE

Buona parte dei consulenti marketing freelance poi, a seconda dell’esito del primo periodo di collaborazione con l’imprenditore, possono arrivare a proporti modalità differenti per quel che riguarda la prosecuzione del rapporto.

Formule che sono diverse in funzione certamente della propria disponibilità, ma anche delle aspettative che si saranno create durante la prima fase di lavoro fianco a fianco.

Tutto ciò è valido ovviamente a meno che non risolviate il rapporto per qualsiasi tipo di necessità.

Immaginando quindi che decidiate di proseguire nella collaborazione, gli scenari davanti ai quali potresti trovarti sono principalmente 2:

  • La continuazione di un contratto di collaborazione a compenso mensile fisso
  • oppure a performance

 

COLLABORAZIONE A COMPENSO FISSO MENSILE

Adottando il primo, molto semplicemente, scegliete di continuare un rapporto di collaborazione a fronte di un compenso fisso che gli riconoscerai mensilmente.

In questa ipotesi lui svolgerà predeterminate mansioni che avete pattuito attraverso un contratto, che a sua volta può avere vincoli variabili secondo le vostre esigenze.

Potreste optare per esempio per :

  • un contratto mensile con tacito rinnovo, il chè vi dà la libertà di non avere vincoli reciproci ma continuare a collaborare finchè ve ne sono le condizioni.
  • potete definire un contratto di 6-12 mesi rinnovabile. In questo modo potrete diluire in un canone mensile uniforme, ad esempio, spese che non sono stabili nei mesi. Utile anche nei casi in cui, definita la durata di uno specifico progetto sul quale intendete dedicarvi, vi vincolate reciprocamente. In questo modo vi garantirete la collaborazione almeno fino al termine della durata del progetto stesso.

 

COLLABORAZIONE A PERFORMANCE

Il secondo caso invece è quello di una conversione della logica di collaborazione. Una formula che in questa modalità diventa remunerata a performance.

Non è infatti raro che nel corso del primo periodo di collaborazione ci si “piaccia”. E così da un lato il consulente marketing freelance si è guadagnato la tua fiducia e stima, perché è capace, porta risultati ed è reattivo quando c’è bisogno.

E dall’altra parte il freelance avrà reputato efficace e collaborativo il tuo modo di lavorare, e a questo punto potrebbe proporti di non sostenere più una spesa fissa a fronte di mansioni da lui svolte in modo limitato dai termini del contratto.

In questa ipotesi potrà dedicarsi senza più un limite alla tua azienda. Sapendo che più il marketing da lui gestito produrrà risultati, e tanto più alti saranno i suoi ricavi conseguenti.

Dal canto tuo poi, oltre a poter contare su un suo effort superiore, dato appunto dal maggior coinvolgimento e dalle maggiori opportunità di guadagno che lo muoveranno, potrai calcolare l’incidenza del suo compenso come variabile sui tuoi ricavi. Con l’evidente vantaggio di rendere in questo modo meno impattante il suo costo e poter mirare ad incrementare il volume di business totale.

Ovviamente questo genere di collaborazione presuppone davvero un buon grado di feeling.  Perché per te è più semplice dover considerare che lui smetta di essere un costo fisso e i suoi risultati probabilmente tenderanno a crescere.

Ma il consulente marketing freelance invece deve sposare il tuo modello di business. Ciò sapendo che, per farti un esempio, se anche lui sarà bravissimo a procacciarti fiumi di clienti, ma magari voi li fate scappare senza riuscire a concludere la vendita, lui avrà lavorato gratis.

E’ chiaro il discorso, no?

CONCLUSIONI

Questa è sicuramente una bella opportunità che la collaborazione con un consulente marketing freelance può portare alla tua impresa. Ma come puoi ben capire non è una soluzione che qualcuno accetterebbe in prima istanza.

E’ necessario stabilire prima un periodo di collaborazione iniziale che, oltre a mettere le basi per un rapporto di forte fiducia, sarà propedeutico ad una evoluzione come quella che abbiamo appena visto.

 

Visita il nostro blog per essere aggiornato sulle ultime guide, oppure iscriviti al nostro Canale Youtube per ricevere i nuovi video.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.