Meglio Sito web o pagina Facebook?

 

 

— TRASCRIZIONE DEL VIDEO —

Sei un piccolo imprenditore e hai capito di doverti interessare al marketing per dare slancio alla tua impresa nell’era di internet? In questo caso potresti trovarti a non saper scegliere se basti oggi avere una pagina aziendale sui social. O se invece resti comunque necessario avere un proprio sito web.

Quindi meglio sito web o pagina Facebook? Non è una domanda banale, tutt’altro, se la leggi nel modo giusto.

Certamente se sei piccolo e il budget a tua disposizione da poter spendere in azioni di marketing è piuttosto ridotto, risulterà forte la tentazione di risparmiare un bel po’ di soldi. Potresti volerti evitare la creazione di un sito internet, per puntare piuttosto ad una pagina Facebook completamente gratuita.

Insomma, tutti te lo stanno dicendo che devi usare i social, no?

 

ANALIZZIAMO LA DOMANDA

Ma proviamo a fare una analisi corretta di questa domanda per cercare di fornire la corretta risposta. Anche se questa non potrà mai essrre assoluta e valida per tutti perché ad ogni situazione ed esigenza corrisponde un tipo di soluzione. Ma resta vero che ci sono scelte che non vanno prese mai.

Partiamo intanto da un presupposto: non citerò in nessun passaggio le soluzioni di sito web gratuite che puoi trovare sul mercato. Perché se sei una azienda non è tollerabile utilizzare servizi che di professionale non hanno nulla.

Mi spiego: le funzionalità dei servizi di creazione gratuita dei siti web non vanno bene per fare marketing. E per quel che invece possono andare bene non vi è modo di monetizzare. Ergo, se scrivi poesie e ci tieni che vengano pubblicate online fai pure, ma se intendi fare business, quel genere di servizo lo devi lasciar stare.

Tornando a noi, la risposta alla domanda “meglio sito web o pagina facebook” non può essere altra che “dipende” ma certamente possiamo escludere alcune casistiche. Vediamole:

La prima

Se ciò che la tua azienda offre presuppone un percorso decisionale dell’utente che non ha molto a che fare con l’impulsività, allora il sito ti serve. Ovvero se normalmente una persona da quando entra in contatto la prima volta con il genere di prodotti o servizi che tu offri, compie un percorso più lungo di LO VEDO- LO VOGLIO- LO COMPRO allora il sito web è necessario. Per tutta una serie di motivi che per ragioni di tempo non vedremo in questo video. Ma intanto posso instradarti nel modo corretto.

La seconda

Se la tua azienda è molto piccola e propone solamente servizi o prodotti che sono considerabili commodities e portano il marchio di un’altra azienda, in molti casi puoi anche pensare di non avere il sito web. Ovviamente a patto che il tuo cliente target sia raggiungibile in modo significativo attraverso gli strumenti del social network scelto.

La terza

Se sei molto piccolo e operi in più business che sono scorrelati tra loro, puoi scegliere di non avere il sito web. In questo caso il motivo è certamente perdi molte opportunità non avendo un sito web. Ma le puoi recuperare ampiamente dall’avere più pagine social. Però in questo caso dovrai gestirne una per ogni settore che la tua azienda ricopre.

La quarta

Apparentemente banale ma se ciò che la tua azienda offre ha estrema affinità con i social network, puoi pensare di presidiare unicamente questi canali. Nel lungo periodo probabilmente dovrai comunque creare un sito web almeno di appoggio, ma inizialmente potresti permetterti di evitarlo.

La quinta

Se sei un piccolo esercente che propone articoli al dettaglio (che siano compatibili con le politiche d’uso del social network in questione) potresti evitare di avere un sito web. Oggi sia facebook che instagram ti permettono di vendere direttamente a bordo della piattaforma (anche se nella maggior parte dei casi sarà necessario dotarsi almeno di un servizio di checkout page). Ma specialmene perché in alternativa non avresti bisogno soltanto di un sito web semplice, ma certamente di un sito ecommerce, che ha costi comunque superiori a un sito base.

Questi sono solo alcuni esempi che però vanno presi con le pinze. Perché posto che avere sito web non può mai essere sbagliato, potrebbero comunque esistere casi tra quelli citati che in funzione degli obiettivi aziendali specifici dovrebbero prendere decisioni diverse da quelle che abbiamo visto a titolo di esempio.

Io personalmente ai clienti per i quali gestisco il marketing, il sito lo faccio sempre fare. O in alternativa glielo creo io. Perché se devi sviluppare azioni di marketing non puoi non tenere conto di alcuni importantissimi fattori:

1. il sito web è un asset aziendale

È la tua proprietà, è il quartier generale del tuo marketing e all’interno del sito tu sai tutto ciò che accade, le regole le fai tu e più passa il tempo e più il tuo sito (ovviamente a patto che sia sfruttato correttamente) porta risultati potenzialmente sempre maggiori e a costo sempre minore. (cosa che sui social network non esiste visto che anche per far vedere i tuoi post ai tuoi fans devi pagare.

2. la tua pagina social non è tua

Se domani succedesse qualsiasi cosa al social network (mi riferisco anche solo banalmente ad un crollo dell’utenza su quel social, tu cadi con lui e se fai business questo lo devi evitare) quindi non può essere la tua unica risorsa

3. Se qualcuno ci si mette, la tua pagina può anche essere bloccata o addirittura chiusa

Quando sei piccolo anche questo è un rischio col quale devi fare i conti. Se usi una parola sbagliata, un’immagine che viene male interpretata dal sistema o qualche concorrente si accorda con gli altri per segnalarti, anche senza acun motivo, la tua pagina viene bloccata e tu non puoi farci nulla perché non è tua. Anche questi sono scenari che a mio avviso una azienda non può tollerare. Ti potrei fare esempi quasi folli che ho visto con i miei occhi, quindi credimi, sono situazioni da non sottovalutare affatto.

4. il successo di una strategia di marketing passa dall’analisi dei dati

Non c’è ricchezza di dati più grande di quella che puoi accumulare tramite il tuo sito web. Certamente i social forniscono metriche, ma andrebbero collegate a quelle del sito, e non rimpiazzate.

5. i social presuppongono che tu abbia un sito

Funzioni fondamentali in una strategia di marketing che PASSA dai social prevedono il collegamento tecnico tra il social network e il tuo sito. Te lo chiede il social network stesso. Pensa solo, ammesso che lo conosci, al pixel di facebook.

Ok, spero di averti aiutato a capire meglio se nel tuo caso potrai o no fare a meno di avere un sito web. Purtroppo una regola generale non esiste e quelli che ti ho elencato sono solo alcuni aspetti che vanno considerati quando devi prendere questo genere di decisioni.

 

Visita il nostro blog per essere aggiornato sulle ultime guide, oppure iscriviti al nostro Canale Youtube per ricevere i nuovi video.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.